Raccolta Macchine e Strumenti fotografici

A partire dagli anni ’90, l’intero patrimonio di macchine e strumenti fotografici del M.A.FO.S., è stato sottoposto a diversi interventi di restauro, manutenzione e conservazione.
Parzialmente esposto presso le sale del Museo, tale patrimonio rappresenta un percorso, seppure parziale, nell’evoluzione tecnica delle attrezzature della fotografia a partire dagli anni ’40 circa del XIX secolo fino alla metà di quello successivo.
L’insieme delle macchine e delle attrezzature, raccolto anche grazie a donazioni quali Nunes Vais e Chigi, si è formato soprattutto durante la lunga storia del Gabinetto Fotografico Nazionale e la sua attività fotografica applicata all’azione di tutela e conoscenza del patrimonio culturale italiano.

La banca dati descrive 878 oggetti che non coprono l’intero patrimonio che ammonta a più di 1.000 pezzi.
Gli strumenti più significativi della collezione sono esposti stabilmente nelle sale del Museo, aperto al pubblico su appuntamento: ic-cd.mafos@beniculturali.it.
Gli strumenti descritti sono stati sottoposti a restauro e riorganizzazione archivistica dalla ditta F & M – Fotoarchivi & Multimedia.

Ricerca e consultazione della banca dati: Raccolta di macchine e strumenti fotografici del MAFoS.