André

Anno Acquisizione:
1976
Soggetto prevalente:
Vedute di viaggio
Settore:
Gabinetto fotografico nazionale
Estremi cronologici:
1905-1920
Consistenza accertata:
Immagini pubblicate 1.036
Consistenza stimata:
7.277
Parole chiave:
Medio Oriente - Africa settentrionale - Europa - vedute - paesaggi

La raccolta comprende sia riprese originali sue e di altri autori sia riproduzioni da pubblicazioni, tutte realizzate per proiezioni e conferenze scientifiche, ed è composta da positivi e negativi, su vetro e pellicola, alla gelatina ai sali d’argento, di medio e piccolo formato, dal 6x9 al 13x18.

La ricostruzione del profilo biografico di Tony Louis Edouard André (Annecy, 4 marzo 1868 – Firenze, 15 giugno 1953), studioso di archeologia biblica, scrittore, conferenziere, ma anche teologo, pastore della Chiesa Evangelica Riformata di Firenze, rinomato ebraicista, docente di lingua e letteratura francese, é stata oggetto di una ricerca di Manuela De Leonardis in occasione del catalogo e del cd-rom realizzati dall’ICCD per la mostra Tony André fotografo per diletto agli inizi del '900 (Roma 2001). Tale studio ha ricostruito in particolare i numerosi viaggi compiuti tra l’inizio del 1900 e il 1920. Per ulteriori informazioni sulla sua vita, si rinvia al Dizionario biografico dei protestanti in Italia.

Tony André impiegava per le conferenze sia immagini di cui era autore, sia "citazioni" di altri (riproduzione di cartoline o fotografie, libri, riviste): Abdallah Fréres, American Colony, Bonfils, Brogi, il “Die Provincia Arabia” di Brunnow-Domaszewski, de Vogué, Cassas, Laborde, Le Bon, Lehnert&Landrock Phot./ Tunis, Lekegian, ND Phot /Tunis, il “Palestine Exploration Fund”, Pascal Sebah, Volney, Zangaki.

Vi è inoltre un ampio nucleo di lastre, soprattutto diapositive, particolarmente interessanti, di cui sono autori Guiragossian - Successeur de L. Bonfils/Beyrut, Collection Sassi/Palestine, Laboratorio Fotografico Bonelli/ Firenze, Wilhelm Hummel, Thomas Benzinger/Stuttgart, E. Mazo/Paris, Lèvy & Neurdein Réunis (Editions LL&ND)/Paris.

L'area geografica a cui si riferiscono tali immagini abbraccia Nord Africa (Tunisia, Algeria e Egitto), Medio Oriente (Siria, Giordania, Libano, Palestina), penisola arabica e Grecia.

L’esplorazione della regione dell'Hejaz della penisola arabica svolta da André nel 1910 circa confermerebbe il legame tra Tony André e i Padri Domenicani Jaussen e Savignac, archeologi de l'Ecole Biblique et Archéologique Française di Gerusalemme e autori della Mission Archéologique en Arabie (1909).

Tony André fotografo per diletto agli inizi del '900 / a cura di Paola Callegari - Bari : M. Adda, 2001 - Catalogo della mostra, Roma, ICCD, Chiesa delle zitelle, ottobre-novembre 2001

Tony André : viaggiatore / Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione ; a cura di Paola Callegari - Roma : ICCD, c2001 - 1 CD-ROM