Strumenti terminologici

Nel sistema degli standard ICCD, un ruolo di particolare rilievo è occupato dagli strumenti terminologici: definizioni, vocabolari e thesauri, necessari per un linguaggio comune e condiviso, sia in fase di acquisizione dei dati, sia per la loro corretta consultazione e fruizione.

Per quanto riguarda i vocabolari utilizzati nelle attività di catalogazione, si suddividono in vocabolari chiusi e vocabolari aperti: i primi consistono in elenchi predefiniti di termini (il catalogatore non può inserire una voce che non sia già prevista nel vocabolario); i vocabolari aperti, invece, possono essere incrementati anche nel corso della redazione di una scheda, con l’inserimento di nuovi termini da parte del catalogatore.

L’ICCD può fornire, su richiesta, uno specifico vocabolario o il corredo completo dei vocabolari aperti e chiusi di supporto alla compilazione di una normativa (es: A, OA, RA, SMO, VeAC, ecc.) in formato .csv (che si può aprire e gestire con il programma MicrosoftExcel); scrivere all’indirizzo: ic-cd.standard@beniculturali.it.

Inoltre l’Istituto ha pubblicato numerosi vocabolari, fra quelli più utilizzati e significativi nelle attività di catalogazione, in formato aperto: https://github.com/ICCD-MiBACT/Standard-catalografici/tree/master/strumenti-terminologici.