Fondi librari

La biblioteca ICCD, comprendente circa 22.000 volumi, nasce con la raccolta dei volumi del Gabinetto Fotografico Nazionale (GFN). Il “Fondo GFN”, raccoglie sia i primi manuali di fotografia conservati da Giovanni Gargiolli, fondatore e direttore del Gabinetto, sia i successivi libri di argomento artistico e fotografico acquisiti dal GFN nel periodo in cui faceva parte del Ministero della Pubblica Istruzione, fino al momento in cui è confluito nell’ICCD dopo la nascita del MIBAC.

L’Istituto ha particolarmente curato e arricchito la sezione di fotografia della biblioteca. Negli anni ‘90 è stata acquisita la “Collezione Becchetti”, circa mille volumi appartenuti allo studioso di fotografia e collezionista Piero Becchetti. Nel 2009 è pervenuto il “Fondo Niego”, oltre 200 libri antichi legati alla storia della fotografia.
Nella sezione di Arte è presente il Fondo Ferrari, circa 4000 volumi di storia dell’arte provenienti dalla biblioteca personale di Oreste Ferrari, il primo direttore dell’ICCD.

Sono presenti inoltre più 300 cataloghi di mostre provenienti dalla donazione “Del Vecchio-Coen” e i volumi donati durante lo svolgimento del progetto della Commissione europea “Euromed Heritage” coordinato dall’ICCD .